MODELLO FORMATIVO

La Scuola conferisce metodo, cultura e professionalità, per crescere nel cambiamento e per attrezzare il futuro psicoterapeuta a fronteggiare costruttivamente le sfide che caratterizzano la frenetica realtà di questo avvio di millennio.

La formazione dello psicoterapeuta è un processo di progressiva integrazione di nozioni teoriche, di competenze operative e di capacità relazionali che portano a essere in grado di operare come psicoterapeuti. Il processo si sviluppa lungo le tre direttrici classiche della formazione, a cui gli allievi della Scuola sono indirizzati nei diversi momenti del programma formativo. Le ricordiamo qui di seguito come aree distinte che, nella pratica, hanno continue interrelazioni.


  • Area del sapere: riguarda l’acquisizione delle conoscenze teoriche e di teoria della tecnica psicoterapeutica. Il sapere psicoterapeutico è trasmesso nei Seminari e approfondito con lo studio personale.

  • Area del saper fare: si sviluppa nelle esperienze con i pazienti che s’incontrano durante il Tirocinio. Nelle psicoterapie con i pazienti gli allievi mettono in pratica le conoscenze acquisite; le sedute sono supervisionate per verificare la corretta applicazione delle nozioni apprese e correggere gli eventuali errori.

  • Area del saper essere: rimanda alla gestione della comunicazione emotiva nella relazione con il paziente. Una buona gestione richiede che lo psicoterapeuta abbia acquisito un’adeguata conoscenza del proprio mondo interiore e delle relative risonanze emotive. Questa parte della formazione è curata nelle supervisioni e nell’analisi personale.


  • L’insieme delle competenze che progressivamente maturano nelle tre aree porta a essere capaci di impostare, gestire e concludere con efficacia un rapporto psicoterapeutico.

    ISCRIZIONI APERTE

    Scuola Adleriana di Psicoterapia -