Area Studenti

DISTURBI D’ANSIA, ATTACCHI DI PANICO E DOC.

 

Il programma del Seminario prevede una premessa contestuale nella quale, attraverso l’interazione d’aula secondo la metodologia del focus group, i partecipanti verranno sollecitati ad entrare in relazione con il disturbo ansioso attraverso i significati che, nel proprio vissuto, genera l’etimologia del termine. Seguirà una premessa concettuale all’interno della quale il disturbo ansioso verrà letto attraverso i tratti dominanti della cultura contemporanea per meglio focalizzare come gli attuali stili di vita e di comunicazione ne favoriscano insorgenza ed epidemiologia. Verranno richiamati i principi fondanti dell’intervento psicoterapico efficace attraverso cui, seguendo in particolar modo il modello adleriano, il disturbo d’ansia possa essere affrontato nel lavoro clinico. Si affronterà poi il disturbo ossessivo compulsivo nelle sue molteplici manifestazioni: da sintomo e personalità. Dopo una rassegna storica della teorizzazione di tale disturbo, si concentra l’attenzione sulla sua interpretazione adleriana. Vengono inoltre approfonditi: sintomatologia, processo del pensiero, dinamica affettiva e relazionale del paziente ossessivo-complusivo, e l’aspetto difensivo.

 

Gli obbiettivi formativi generali saranno quelli di potenziare, negli allievi, consapevolezza e risorse dell’identità operativa professionale del modello Adleriano inteso non solo come tecnica di intervento ma anche come filtro interpretativo della realtà clinica. In specifico, i principali focus clinici oggetto di attenzione saranno: 1. Raccordo tra le linee della teoria adleriana e questi disturbi 2. Riflessioni sulla genesi delle patologie secondo la teoria adleriana. 3.Indicazioni sulle patologie emergenti e principi metodologici adleriani per il loro trattamento.

 

L’Allievo viene portato alla conoscenza del disturbo nei suoi aspetti teorici, dinamici e funzionali, in modo che tale disturbo possa essere efficacemente diagnosticato e si possa individuare un corretto approccio relazionale con il paziente, oltre alla capacità di impostare il percorso terapeutico tenendo in considerazione le peculiarità di tale funzionamento.

Vai alla barra degli strumenti